Radio e Tv

Riunione al Tavolo TV 4.0: procedono i lavori sulla transizione alla nuova tecnologia DVB-T2

Giorno 30 Maggio 2019 si è tenuto, presso il MiSE, la settima riunione del Tavolo TV 4.0 al fine di stabilire gli attuali progressi e gli eventuali obiettivi futuri del passaggio completo alla tecnologia DVB-T2.

Il ministero dello sviluppo economico, o MiSE, ha fondato questo tavolo di coordinamento in data 4 Settembre 2018 al fine di controllare e gestire le attività di rilascio della banda 700 MHz ed elaborare strumenti per favorire la trasformazione digitale del settore televisivo.

Questo progetto fu denominato TV 4.0 e ne partecipano i rappresentanti delle istituzioni competenti in materia, gli operatori televisivi e le associazioni di categoria interessate, il tutto presieduto dal Ministro Luigi Di Maio.

Giovedì 30 Maggio 2019 si è arrivati alla settima riunione di questo Tavolo TV 4.0, questa volta con l’obiettivo di fornire un aggiornamento sulle iniziative messe in campo dal MiSE e finalizzate ad accompagnare il processo di transizione del sistema radiotelevisivo digitale terrestre verso la nuova tecnologia DVB-T2. La riunione è stata presieduta da Marco Bellezza, consigliere giuridico per le comunicazioni e l’innovazione del Ministro Luigi Di Maio.

Il DVB-T, o Digital Video Broadcasting – Terrestrial, non è altro che uno standard nelle telecomunicazioni che permette una modalità di trasmissione televisiva in formato digitale terrestre. Ad oggi, lo standard ha raggiunto la sua versione in seconda generazione, prendendo il nome, com’è stato scritto sopra, di DVB-T2.

Durante l’incontro si è visto un proficuo e costruttivo confronto con tutti i partecipanti al tavolo e il MiSE ha illustrato le attività in corso e le tempistiche di adozione per ciascuno degli adempimenti individuati dalla legge. Nello specifico si è fornito prima di tutto un aggiornamento su vari punti delle iniziative effettuate dal MiSE per i lavori sul DVB-T2.

Questo confronto tra i vari membri si è focalizzato prima sull’adozione del calendario nazionale della nuova Road map e successivamente sulle procedure e tempi di adozione del decreto ministeriale per l’erogazione dei contributi a favore dei cittadini per l’acquisto di smart TV e decoder.

Riguardo questo ultimo argomento, si è discusso dell’erogazione dei contributi in favore dei cittadini con reddito ISEE fascia 1 e 2, con il Direttore Generale competente che ha aggiornato il tavolo con l’obiettivo di pubblicare entro la prima metà di Giugno, il relativo schema di decreto da sottoporre a consultazione pubblica, così da poter terminare l’iter di approvazione entro la metà di novembre e consentire così agli utenti una maggiore facilitazione nel dotarsi delle necessarie apparecchiature per la fruizione dei programmi televisivi in DVB-T2.

Dopodiché la discussione è continuata virando prima verso l’argomento sull’avvio della procedura per la conversione dei diritti d’uso degli operatori di rete nazionali per l’esercizio delle nuove reti pianificate in DVB-T2 e poi sulle procedure e i tempi di adozione delle selezioni per l’assegnazione dei diritti d’uso di frequenze in ambito locale a operatori di rete e per la formazione delle graduatorie dei fornitori di servizi di media audiovisivi in ambito locale.

Dopo aver stilato questa tabella di marcia con relative date per le varie iniziative, i partecipanti della riunione, come argomento finale, si sono focalizzati su un piano per avviare delle sessioni di lavoro dedicate all’elaborazione e all’eventuale diffusione di una campagna di comunicazione omogenea in accordo con tutti gli attori coinvolti.

Tag
Adv adv ho
Back to top button