Tecnologia

Apple si prepara al 5G: rilevata la maggioranza della divisione modem per smartphone di Intel

Apple ha dichiarato di aver raggiunto l’accordo per l’acquisizione della maggioranza della divisione dedicata ai modem per smartphone di Intel, una delle maggiori aziende al mondo nel settore della produzione di chip e processori per dispositivi elettronici.

L’affare di un miliardo di dolari riguarda la produzione di chip essenziali per gli smartphone nella comunicazione cellulare. L’azienda di Cupertino ha fatto sapere mediante un comunicato stampa che acquisirà da Intel 2.200 dipendenti, nonché la proprietà intellettuale, le attrezzature e i contratti in essere che riguardano la divisione.

La conclusione dell’operazione è prevista per gli ultimi tre mesi del 2019 ed è attualmente in attesa del parere favorevole delle autorità di regolazione e delle rappresentanze dei lavoratori, nonché della definizione delle condizioni di vendita.

Al termine della transazione Apple si approprierebbe anche dei brevetti detenuti da Intel in questo ramo di produzione, raggiungendo così un totale di 17.000 brevetti per le tecnologie wireless, spaziando dai protocolli per gli standard di comunicazione su reti cellulari all’architettura e alle operazioni di comunicazione dei modem. Intel conserverà invece autonomamente la capacità di sviluppare modem per attività che non riguardano il segmento degli smartphone, concentrandosi così sui computer e sui dispositivi dell’Internet of Things.

Durante la presentazone dei risultati finanziari degli ultimi tre mesi, il numero uno di Apple Tim Cook ha espresso tutta la sua soddisfazione per l’accordo raggiunto, che è il secondo più costoso nella storia dell’azienda. Secondo quanto Cook stesso ha dichiarato, l’obiettivo dell’azienda è quello di impossessarsi della tecnologie primarie che i prodotti Apple montano.

Tim Cook, CEO di Apple

In uno scenario in ampia concorrenza Apple si è così assicurata la possibilità di incidere maggiormente su un settore cruciale per lo sviluppo dei componenti che supporteranno gli smartphone 5G. Ad Aprile 2019 da Cupertino era stata annunciata la stretta di mano con Qualcomm sulla fornitura di chip per gli apparecchi 5G (nonostante la causa giudiziaria che riguardava le due società). La rilevazione della divisione dei modem per smartphone di Intel dimostra certamente una maggiore ambizione di autonomia in tal senso.

Johny Srouji, vicepresidente senior della divisione Hardware Technologies di Apple, ha dichiarato:

Abbiamo lavorato con Inter per molti anni e abbiamo percepito la passione per la progettazione di tecnologie che realizzando l’esperienza migliore al mondo per i nostri utenti. Siamo entusiasti di accogliere così tanti ingegneri eccellenti che si uniscono al nostro team per le tecnologie cellulari e sappiamo che faranno prosperare il nostro ambiente dinamico e creativo. Ci aiuteranno ad accelerare lo sviluppo dei nostri prodotti futuri e ad andare avanti distinguendoci.

In attesa che l’accordo si formalizzi del tutto, si deve però apprendere il dato meno felice che riguarda il calo del 13% degli utili netti e il continuo tracollo della vendita degli iPhone.

A correggere i dati negativi c’è la lieve crescita dei ricavi totali, sostenuta principalmente dalle buone prestazioni della vendita dei servizi (App Store, Apple Care, Apple Pay), dei wearables, i dispositivi indossabili come le cuffie AirPods, e di Mac e iPad.

 

Per ricevere notizie sulla telefonia e sul mondo 5G è possibile iscriversi gratis al canale t5git di Telegram. Condividete le vostre opinioni e/o esperienze commentando gli articoli.

Tag
Adv
Back to top button
Close