App Mobile

Google Maps: in Sardegna, sul Supramonte, sconsigliato il suo utilizzo

Tempi duri per il celebre navigatore di proprietà del colosso di Mountain View, che sembrerebbe essere entrato nell’occhio del ciclone per via delle fuorvianti indicazioni suggerite ai turisti. Troppe, secondo il sindaco e la giunta del comune di Baunei, in Ogliastra (provincia di Nuoro), che hanno deciso di “bandireGoogle Maps.

Il navigatore satellitare di Google viene infatti accusato di confondere troppo facilmente i sentieri impervi con strade normali, comportando problemi agli ignari visitatori che fidandosi delle indicazioni fornitegli finiscono per rimanere bloccati in tragitti sterrati e impraticabili o in mezzo al nulla con i propri mezzi, come auto e camper.

Sono abbastanza numerosi gli interventi di soccorso che i Vigili del fuoco devono effettuare ogni anno, sopratutto nella stagione estiva, quando l’isola è assediata dai numerosi turisti provenienti da tutto il mondo che desiderano assaporarne le bellezze ed i sapori.

In questo senso è dunque arrivata la decisione dell’amministrazione comunale, che a ridosso dei sentieri più impervi per i mezzi a 4 ruote, ha piazzato dei laconici cartelli riportanti la dicitura: “Non seguire le indicazioni, strada percorribile solo con 4X4. No Google Maps“.  L’obiettivo è proprio quello di evitare che gli automobilisti che non sono della zona si ritrovino coinvolti in spiacevoli inconvenienti.

Fonte: Facebook

L’attuazione del provvedimento è stata comunicata alla comunità e non solo, mediante un apposito post sul noto social network blu (Facebook), dove oltre all’immagine raffigurante il cartello sono state riportate anche le seguenti parole:

“Questi pannelli nei prossimi giorni verranno sistemati nelle strade per Margine direzione Bidonie-Trekking per Cala Luna e strada per Us Piggius, direzione Baccu Linnalbu-Goloritzè. Sono decine gli interventi effettuati dai vigili del fuoco e pastori locali, per aiutare i malcapitati visitatori del nostro Supramonte, in seria difficoltà, indirizzati da Google maps su queste carrarecce e sterrati con camper e semplici utilitarie. Consigliamo sempre di informarsi su regole e prescrizioni da seguire prima di avventurarsi nel nostro territorio”.

Sembrerebbe che lo stesso Google sia stato contattato a riguardo, ma nulla è ancora cambiato. Il consiglio di residenti ed amministrazione è dunque quello di seguire i tradizionali cartelli e le cartine stradali, che tanta gente hanno aiutato in passato. In alternativa è anche possibile chiedere info ai residenti o interpellare le guide turistiche del posto.

 

Per ricevere notizie sulla telefonia e sul mondo 5G è possibile iscriversi gratis al canale t5git di Telegram. Condividete le vostre opinioni e/o esperienze commentando gli articoli.

Via
Ansa
Tag
Adv

Samuele Calì

Con 25 anni appena compiuti e il sogno di una vita a stelle e strisce, Samuele insegue la laurea in scienze naturali e coltiva le grandi passioni per la scrittura e la tecnologia, che ama condividere con gli altri.
Back to top button
Close