5G in Italia

5G Italy: tre giorni di dibattito su Smart city, servizi innovativi e crescita economica dal 5G

Dal 3 al 5 dicembre 2019 inizierà la seconda edizione di 5G Italy, 3 giorni di dibattito, 15 panel e oltre 100 speaker dall’Italia e dall’estero, per discutere delle sfide tecnologiche e delle esperienze più significative del nuovo standard delle comunicazioni mobili.

5G Italy

La Conferenza, promossa dal CNIT (il Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni che raggruppa 37 università), consentirà di toccare con mano il 5G con le demo TIM.

Nella seconda edizione di 5G Italy, The Global Meeting in Romeche si terrà dal 3 al 5 dicembre 2019 all’Auditorium del CNR, si parlerà di modelli di business del 5G, cloud, cybersecurity, eccellenze italiane, e-Health, elettromagnetismo, energia, industry 4.0, intelligenza artificiale, IoT, media, Pubblica Amministrazione, ricerca, smart city, smart mobility, sovranità digitale, turismo e 6G.

Tre giorni di dibattito tra istituzioni, autorità, università, ricerca ed industry sulle sfide tecnologiche e sulle esperienze più significative del nuovo standard delle comunicazioni mobili.

Il professore Nicola Blefari Melazzi, direttore generale CNIT, ha dichiarato in un comunicato stampa:

Il 5G non è solo un’evoluzione in termini prestazionali delle generazioni precedenti, ma introduce nuovi scenari e nuovi servizi, pensati per diverse classi di applicazioni e anche per utenti non umani. Con 5G Italy intendiamo riunire i principali attori interessati a questa infrastruttura, esporre le sue funzionalità e applicazioni e discutere di problematiche aperte e sviluppi futuri. Sono previste anche una scuola di dottorato, delle sessioni scientifiche in parallelo alla Conferenza principale e la pubblicazione di un libro, che fornisce una descrizione dei molteplici aspetti della tecnologia 5G e documenta il lavoro di ricerca e sviluppo svolto in Italia.

Al dibattito saranno presenti oltre 100 speaker dall’Italia e dall’estero, con i ministri Paola PisanoFrancesco Boccia e i sottosegretari Lorenza BonaccorsiMirella Liuzzi Angelo Tofalo.

Durante la Conferenza si toccherà con mano il 5G, grazie alle demo TIM sarà possibile vedere alcuni servizi già disponibili in ambito Smart City (per la gestione intelligente di traffico, parcheggi, illuminazione e raccolta dei rifiuti), Smart Campus (con l’IoT applicato al mondo industriale per la gestione di processi produttivi e logistici), Realtà Virtuale (per visitare, in modalità immersiva con speciali visori, Piazza Navona o le chiese rupestri di Matera, con la possibilità di dialogare nello stesso ambiente con una vera guida turistica collegata a chilometri di distanza) e Realtà Aumentata (per vedere, attraverso un dispositivo connesso da remoto, ologrammi visibili fisicamente nello spazio).

Durante 5G Italy, conclude il direttore generale del CNIT:

Sarà utile interrogarsi su come affrontare due ostacoli che possono limitare lo sviluppo del 5G. Il primo è la difficoltà di reperire nuovi siti di antenna, a causa di lungaggini burocratiche e di un sentimento negativo verso le emissioni elettromagnetiche. Il secondo è la mancanza di studenti che si dedichino allo studio di discipline dell’ICT, unita a una sempre più numerosa emigrazione dei nostri laureati.

5G Italy è promosso dal CNIT (Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni) e organizzato da Supercom.

Tag
Adv
Back to top button
Close